Costarica - Natura immensa - idea di viaggio

Giorno 1: ITALIA - SAN JOSÉ

All’ora stabilita, incontro all’aeroporto di partenza, per partire in volo di linea regolare con destinazione San José de Costa Rica. Procedure di fatturazione e imbarco. Arrivo all’aeroporto internazionale Juan Santamaría a San José. Procedure di arrivo e doganali. All’uscita del terminal, assistenza da parte del nostro personale ricettivo, che fornirà tutte le informazioni e i consigli per lo svolgimento del programma. Trasferimento all’hotel, arrivo, assegnazione delle camere e resto della serata libera a disposizione. Pernottamento

Giorno 2: SAN JOSÉ - PARCO NAZIONALE TORTUGUERO

Colazione in hotel. La mattina presto, ritrovo in hotel e partenza verso l’est del Paese. Il percorso inizia a mostrarci alcuni dei magnifici paesaggi costaricani. Attraversiamo il Parco Nazionale Braulio Carrillo, un territorio di cime selvagge ricoperte da foreste pluviali, una lussureggiante vegetazione che si spinge fino al bordo della strada. Il paesaggio cambia mentre si scende verso la costa, con spazi di vegetazione più aperta, pianure, fattorie, fino ad arrivare a Guapiles, dove verrà servita una colazione tipica. Da qui, il percorso continua in direzione nord-est, seguendo il percorso del fiume Parismina per addentrarsi, attraverso una strada non asfaltata, in una vasta pianura di pascoli e coltivazioni di banane. Il percorso avrà termine al porto, dove ci imbarcheremo su una lancia per iniziare la navigazione attraverso un sistema di canali naturali di magica bellezza. Nel corso della navigazione, potrai ammirare la peculiare e meravigliosa natura del posto. Arrivo in hotel, situato sulla riva del canale e con costruzioni circondate da giardini, integrate nell’ambiente naturale dell’area. Assegnazione delle camere, pranzo in hotel. Nel pomeriggio, è prevista una visita al piccolo villaggio di Tortuguero. Un breve cenno storico: i nativi, con certi tratti maya, vivevano della caccia e pesca che gli forniva l’ambiente circostante. Ancora oggi Tortuguero è un piccolo villaggio che vive della pesca e del turismo, con la fabbricazione e vendita di prodotti artigianali tipici. Cena e pernottamento.

Giorno 3: PARCO NAZIONALE TORTUGUERO

Soggiorno in hotel con trattamento di pensione completa. Per questa giornata sono previste diverse attività, che comprendono escursioni lungo i sentieri della zona e navigazione lungo i canali, ammirando e la vita selvaggia che questo Parco ospita e conserva. Questo parco è il più emblematico del paese, trattandosi dell’area più importante per la deposizione delle uova delle grandi tartarughe marine. Costituito da una vasta pianura inondata, attraversata da un sistema naturale di lagune e canali navigabili, interrotta solo da alcune colline di scarsa altezza, nella quale i boschi si caratterizzano per la loro densità e varietà vegetale, con presenza di palme da cocco lungo il litorale e foreste umide e pantanose nelle zone interne, con alberi che arrivano a raggiungere grandi altezze. Questa esuberante vegetazione è l’habitat ideale per una ricca e variata fauna, nella quale sono particolarmente abbondanti le scimmie (scimmie urlatrici, cebo cappuccino, scimmie ragno), facilmente visibili, e colorati uccelli come il tucano, l’ara verde e l’airone. Non è difficile avvistare coccodrilli, testuggini di terra e di acqua dolce, ma anche colorate rane, iguane e basilischi. Altri popolatori di questo bosco, un po’ più difficili da scorgere, sono alcuni mammiferi in via d’estinzione, come il tricheco, il tapiro, il formichiere e il giaguaro. Alla fine di questo percorso mattutino, ritorno in hotel per il pranzo. Pomeriggio libero per godere dei comfort dell’hotel o effettuare qualcuna delle attività o escursioni facoltative. Le vaste e rettilinee spiagge di questo luogo sono il posto ideale per la deposizione delle uova delle grandi tartarughe marine come la Baula (o tartaruga liuto), la Carey (o tartaruga embricata) e la Verde, specie di grandi dimensioni che raggiungono la spiaggia per deporvi le uova, protette dall’oscurità della notte. Le Carey depongono in quest’area nei mesi compresi tra luglio e ottobre, le Baula da febbraio a luglio, con maggior frequenza nei mesi di aprile e maggio, mentre le tartarughe Verdi prediligono il periodo tra luglio e ottobre. Da diversi hotel si organizzano uscite speciali per assistere a questi avvenimenti, sempre in piccoli gruppi e accompagnati da specialisti. Questa escursione non è inclusa nel prezzo. Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 4: PARCO NAZIONALE TORTUGUERO - VULCANO ARENAL

Colazione in hotel e partenza verso il porto, navigando per i canali. Sbarco e continuazione verso Guapiles. Pranzo incluso. Continuazione verso la cittadina di La Fortuna, all’interno del paese, che sorge sul versante della cordigliera di Tilarán e ai piedi del Vulcano Arenal. Arrivo in hotel a metà pomeriggio. Resto della serata libero, per iniziare a scoprire le diverse attrattive offerte da questa zona, tra le quali spiccano i pozzi e i fiumi di acqua termale, che sgorgano intorno al vulcano. Questo Parco Nazionale si estende tra la cordigliera di Tilarán e le pianure di San Carlos ed è troneggiato dal suo maestoso vulcano, che costituisce l’elemento più caratteristico nonché una delle principali attrattive naturali del paese. Con un impressionante cono, quasi perfetto, di 1.633 metri d’altezza, dominando tutto il territorio e riflettendo la sua immagine nelle acque del lago, è un paesaggio unico e caratteristico di questa zona. Intorno a lui il Parco, con una ricca ed eterogenea vegetazione e fauna, integra diversi tipi di foreste e selve naturali in questo bello e particolare scenario.

Giorno 5: VULCANO ARENAL

Colazione in hotel. Giornata libera a disposizione per effettuare qualcuna delle molteplici attività offerte nella zona. L’area di conservazione dispone di foreste molto umide e pluviali, sempre bagnate dalle piogge e drenate da un’infinità di corsi d’acqua permanenti, tra i quali il rio Caño Negro che sbocca nella laguna dell’Arenal. Inoltre qui si trovano diverse cascate, come le cataratte della Fortuna, vicine al villaggio, con un salto d’acqua di 38 m, che forma pozze perfette per il bagno e di facile accesso. Le foreste e le zone di alta montagna sono casa e rifugio per una grande varietà di uccelli, tra i quali spicca il quetzal, e allo stesso tempo proteggono varie specie a rischio d’estinzione. Il vulcano iniziò la sua attività nel 1968, e la regione abbraccia una serie di paesaggi di grande bellezza e contrasti, con estese zone di pascoli e campi coltivati. I fiumi sotterranei danno uscita a diverse fonti e pozzi termali, una serie di fiumi sotterranei che scaturiscono all’aperto sottoforma di fonti, canali e terme di acqua calda, i quali costituiscono un’altra importante attrattiva della zona. Sono diversi i centri termali abilitati per la talassoterapia e i massaggi, in quest’oasi di pace con l’imponente vulcano sullo sfondo. Qui si trova il villaggio di La Fortuna, una cittadina inizialmente agricola e che oggi si è sviluppata offrendo una varietà di piccoli commerci e ristoranti, dove si può assaporare l’eccellente carne bovina di questa regione, ma anche pizzerie e ristoranti con cucina tipica e internazionale.

Giorno 6: VULCANO ARENAL - MONTEVERDE

Colazione in hotel. Partenza in strada verso Monteverde. Il percorso si snoda intorno al lago Arenal, per cominciare l’ascesa lungo un dirupato sentiero che si attraversa colline e le valli della cordigliera di Tilarán, dando accesso a piccoli centri agricoli nelle zone basse. Man mano che si sale percorrendo un sentiero non asfaltato, spesso avvolto nella nebbia e da una leggera pioggia, va spuntando sempre più vegetazione. Dopo il villaggio di Monteverde si penetra nella foresta nebulosa di questa Riserva Biologica. Arrivo in hotel, circondato da giardini nei quali svolazzano peculiari colibrì. Assegnazione delle camere. Pomeriggio libero per iniziare a percorrere questa zona. Pernottamento.

Giorno 7: MONTEVERDE

Colazione in hotel e giornata libera a disposizione. Durante questa giornata potrai praticare qualcuna delle innumerevoli attività che qui sono offerte. Quest’area rappresenta un allettante incentivo per tutti gli amanti del trekking; inoltre, alcune aree sono state abilitate con ponti sospesi che salvaguardano i diversi rivoli per camminare piacevolmente nella spessa vegetazione. Il paese è attraente anche per quelli che desiderano più attività e praticare qualche sport d’avventura. In diversi punti si possono trovare impianti per la pratica della teleferica (canopy), con appassionanti percorsi che ti faranno volare tra le alte fronde degli alberi. Invitiamo a placide passeggiate nella sua spettacolare foresta nebulosa, per ammirare la fitta vegetazione ricoperta di una gran varietà di muschi, licheni, piante epifite e bellissime orchidee che crescono sulla vegetazione arborea, che è allo stesso tempo l’habitat di diverse specie di uccelli, compresi i minuscoli colibrì. La caratteristica principale di questi boschi delle zone alte è la permanente nuvolosità che li avvolge durante la maggior parte dell’anno. Il villaggio di Monteverde fu fondato al principio degli anni 50 dalla comunità quacchera, gruppo che arrivò in Costa Rica spinto dalla sua vocazione pacifista del disarmo. Si stabilirono nella regione dedicandosi all’agricoltura e alla pastorizia, rendendo Monteverde un importante centro produttore di latte e formaggi di qualità. Ancora oggi, se lo desideri, puoi visitare qualcuna delle sue fattorie, per ammirare e conoscere le tradizionali arti e mestieri di oltre 50 anni fa, per acquistare i famosi formaggi o caffè che qui sono prodotti.

Giorno 8: MONTEVERDE - SPIAGGE DEL PACIFICO: MANUEL ANTONIO o GUANACASTE
Colazione in hotel. Di mattina, all’ora stabilita, partenza per discendere la strada Intercontinentale e continuare il viaggio verso la costa dell’oceano Pacifico. In base a quanto scelto, l’itinerario continua verso sudovest, per arrivare a Puntarenas e continuare seguendo la costa verso sud, arrivando a Quepos e a Manuel Antonio, oppure verso la provincia di Guanacaste, attraversando la penisola di Nicoya, per arrivare alle spiagge del Pacifico. Manuel Antonio è sorse come un piccolo villaggio di pescatori accanto a uno stupendo Parco Nazionale; man mano che il Parco Nazionale diventava famoso, Manuel Antonio si sviluppava, crescendo lungo la strada che conduce alla spiaggia e al parco, sui versanti della costa, con belle viste panoramiche e magnifici tramonti sul mare. Un luogo che combina piacevolmente la sua spettacolare natura affacciata sul mare e molteplici attività e sport nautici. Un’area sviluppata con numerosi negozi e mercatini di artigianato, gallerie d’arte, ma anche un’ampia varietà di ristoranti dove si può gustare la più eterogenea gastronomia, con piatti di cucina tradizionale e internazionale, carne, pesce e frutti di mare. Dispone inoltre di una variata offerta di bar e un’animata vita notturna. Nella zona di Guanacaste si trovano alcune tra le più belle spiagge della Costa Rica di importante sviluppo turistico. Spiagge di sabbia bianca, rosata o grigiastra, alcune con un’ampia offerta complementare. Spiagge come Flamingo, Bahia Culebra, Tamarindo o Sámara tra le altre, spiccano in quest’area dove, oltre al puro relax per gli amanti di sole e spiaggia, sono anche offerte attività e sport, dal surf alla pesca sportiva, o sport acquatici e immersioni, che possono essere praticati praticamente durante tutto l’anno, con l’eccitante esperienza di nuotare accanto a squali bianchi e pesci tropicali. Non è da tralasciare la sua vicinanza a sorprendenti riserve naturali e alla vicina isola di Plata, che rendono l’ecoturismo una delle principali attività offerte: passeggiate a cavallo, trekking, osservazione di uccelli, o la deposizione di uova delle tartarughe marine a Ostional. Soggiorno nell’hotel e trattamento in base a quanto selezionato.

Giorno 9: SPIAGGE DEL PACIFICO: MANUEL ANTONIO o GUANACASTE

Giornata libera per godere della costa del Pacifico e delle zone circostanti, del relax e della spiaggia o delle molteplici attività e dei suggestivi paesaggi offerti in queste aree, con recondite zone vergini, spiagge di calde acque oceaniche e la diversità ecologica delle sue foreste tropicali. A Manuel Antonio è d’obbligo una visita al suo parco (che chiude il lunedì), che, pur essendo uno dei più piccoli del paese, è uno dei più visitati, grazie al suo facile accesso e alla prossimità al centro del villaggio. Sorse come area ricreativa e perciò offre alcuni servizi, come i sentieri per percorrere il bosco e per accedere alle diverse spiagge, cale, scogliere e belvedere. Dispone inoltre di due comode aree relax. Questo è uno dei parchi più vistosi, composto da un bel litorale, con diverse spiagge di sabbia bianca, isolette e promontori, avvolte da una fitta vegetazione tropicale che abbraccia una gran varietà di ecosistemi. Foreste con alberi di grande altezza, mangrovie e lagune, sono il rifugio di un’eterogenea fauna di diverse specie di mammiferi e di uccelli, che possono essere osservate con relativa facilità. Occasionalmente, queste spiagge fungono anche da punto di deposizione delle uova per alcune specie di tartarughe marine, come le Lora e Verde. A Guanacaste si possono effettuare escursioni e visite al vicino Refugio de Vida Salvaje Diria,oppure al Parco Nazionale Marino Las Baulas e Ostional, dove le tartarughe marine Lora vanno a deporre le loro uova. La possibilità di vedere queste tartarughe si presenta in qualsiasi momento della stagione di deposizione, che va da maggio a febbraio, con un picco a dicembre. Le tartarughe Baula e Verde si spostano su queste spiagge da luglio a dicembre. Soggiorno nell’hotel e trattamento in base a quanto selezionato.

Giorno 10: SPIAGGE DEL PACIFICO: MANUEL ANTONIO o GUANACASTE

Soggiorno con trattamento di pernottamento e prima colazione. Giornata libera per visitare questa bellissima area, godendo del mare e della costa, e delle diverse attività ed escursioni che si possono realizzare in quest’area. Attività e sport, sia escursioni via terra sia sport nautici, persino sport di avventura nelle vicinanze, includendo immersioni o gradevoli passeggiate sulla costa. Soggiorno nell’hotel e trattamento in base a quanto selezionato.

Giorno 11: SPIAGGE DEL PACIFICO - SAN JOSE

Colazione in hotel. All’ora stabilita, partenza per San José, per visitare nuovamente la capitale del paese. Resto della giornata libero per effettuare passeggiate e gli ultimi acquisti. Pernottamento in hotel.

Giorno 12: SAN JOSÉ - ITALIA
Colazione in hotel e tempo libero fino all’ora stabilita per la partenza verso l’aeroporto, Internazionale Juan Santamaria. Formalità di fatturazione e imbarco per la partenza con destinazione Italia. Ricordiamo che prima di fatturare i bagagli bisognerà pagare una tassa aeroportuale di 29 USD alle autorità aeroportuali del paese, presso lo sportello indicato. Cena e pernottamento a bordo.

Giorno 13: ITALIA
Arrivo all´aeroporto di origine. Fine del viaggio e dei nostri servizi.


Per qualsiasi ulteriore informazione e per prenotazioni potete contattare:

RIGAMONTI VIAGGI


Agenzia di CALOLZIOCORTE - Via Galli 10 A - Tel. 0341.643459

Agenzia di LECCO - Virtual Travel - Corso Martiri della Liberazione 83 - Tel. 0341.350224

www.rigamonti.travel - info@rigamonti.travel
www.virtualtravel.it - info@virtualtravel.it



 


Contattaci per maggiori informazioni

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.

X

Cookies Policy

INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati e su come gestirli.

I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell'utente e sull'utilizzo dei servizi.
Nel seguito faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".


TIPOLOGIE DI COOKIE

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:

COOKIE DI TERZE PARTI

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Google Analytics

Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google"). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).

Google Analytics utilizza i "cookie" per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l'indirizzo IP dell'utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per i gestori del sito riguardanti le attività sul sito web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l'indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l'identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia a questo link: https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia a questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout


Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.


Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.

Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.

La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti".

A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni ->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione.